Regolamento

 REGOLAMENTO

ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE “IN TE FASCE”                              

ART. 1 - Finalità

Il presente regolamento fissa le regole per il funzionamento e l’organizzazione interna dell’Associazione;

ART. 2 - Associati, procedure di ammissione ed esclusione

  1. L’ammissione è deliberata dal Consiglio direttivo su domanda dell’interessato. La deliberazione è comunicata all’interessato ed annotata nel libro degli associati. L'iscrizione decorre dalla data di delibera dell’Organo di amministrazione.
  2. L’organo di amministrazione deve entro sessanta giorni motivare la deliberazione di rigetto della domanda di ammissione e comunicarla agli interessati. Chi ha proposto la domanda può, entro sessanta giorni dalla comunicazione della deliberazione di rigetto, chiedere che sull’istanza si pronunci l’assemblea, che delibera in occasione della successiva convocazione.
  3. Gli associati cessano di appartenere all'associazione per:
  • dimissioni volontarie presentate all’organo di amministrazione per iscritto;
  • mancato versamento della quota associativa;
  • morte (in caso di persona fisica) o cessazione delle attività o perdita dei requisiti di legge (in caso di persona giuridica);
  • esclusione deliberata dall’Assemblea per gravi motivi quali la contravvenzione dei doveri stabiliti dallo statuto.

L’esclusione, per mancato versamento della quota associativa entro l’anno solare successivo all’ultimo versamento, è deliberata dal Consiglio Direttivo previo avviso inviato al socio inadempiente.

 

ART. 3 - Diritti e obblighi degli associati

  1. Gli associati hanno tra loro pari diritti e pari doveri.
  2. Gli associati dell’associazione hanno il diritto di:
  • partecipare alle assemblee ed esprimere il proprio voto, purché iscritti da almeno tre mesi nel libro degli associati;
  • godere del pieno elettorato attivo e passivo;
  • essere informati sulle attività dell’associazione e controllarne l’andamento;
  • essere rimborsati dalle spese effettivamente sostenute e documentate per l’attività prestata, secondo il disposto degli organi sociali e ai sensi di legge;
  • recedere dall’appartenenza all’associazione
  • esaminare i libri sociali, facendone preventiva richiesta scritta all’Organo di amministrazione.
  1. Gli associati dell’associazione hanno il dovere di:
  • rispettare lo statuto e il regolamento interno;
  • rispettare le delibere degli organi sociali;
  • partecipare alla vita associativa e contribuire al buon funzionamento dell’associazione e alla realizzazione delle attività statutarie;
  • versare la quota associativa secondo l’importo annualmente stabilito;
  • non arrecare danni morali o materiali all’associazione.

ART. 4 - Volontari e assicurazione obbligatoria

  1. L’associazione, nello svolgimento della sua attività, si avvale in modo prevalente dell’attività di volontariato dei propri associati e delle persone aderenti agli enti associati.
  2. L’associazione è tenuta a iscrivere in un apposito registro i volontari che svolgono la loro attività in modo non occasionale
  3. Le prestazioni dei volontari sono fornite in modo personale, spontaneo e gratuito, senza fini di lucro né diretto né indiretto, ed esclusivamente per fini di solidarietà sociale. L’attività del volontario non può essere retribuita in alcun modo neanche dal beneficiario.
  4. Al volontario possono essere soltanto rimborsate le spese effettivamente sostenute e documentate per l’attività prestata, entro limiti massimi stabiliti dalla vigente normativa.
  5. La qualifica di volontario è incompatibile con qualsiasi forma di rapporto di lavoro subordinato o autonomo e con ogni altro rapporto di lavoro retribuito con l’ente di cui il volontario è associato o tramite il quale svolge la propria attività volontaria.
  6. L’associazione deve assicurare i volontari contro gli infortuni e le malattie connessi allo svolgimento dell’attività di volontariato, nonché per la responsabilità civile verso i terzi

ART. 5 - Assemblea

  1. L’assemblea è composta dagli associati ed è l’organo sovrano. È presieduta dal Presidente dell’associazione o, in sua assenza, dal Vicepresidente o da un Presidente dell’Assemblea eletto dagli associati tra i suoi membri.
  2. I voti di norma sono palesi, tranne quelli riguardanti la nomina o la revoca delle cariche associative, le azioni di responsabilità e nell’ipotesi in cui il Presidente lo ritenga opportuno in ragione della delibera.
  3. Hanno diritto di voto in Assemblea tutti coloro che risultino iscritti nel libro soci alla data dell’avviso di convocazione e sono in regola con il pagamento della quota associativa che può avvenire anche prima dell’inizio dell’assemblea. I nuovi soci iscritti successivamente alla data di convocazione dell’assemblea possono partecipare senza diritto di voto.
  4. Ciascun associato ha un voto. Ciascun associato può farsi rappresentare in assemblea da un altro associato, conferendo delega scritta, anche in calce alla convocazione.
  5. L’Assemblea può essere ordinaria o straordinaria. È straordinaria quella convocata per la modifica dello statuto, per lo scioglimento e la devoluzione del patrimonio, per l’eventuale trasformazione, fusione, scissione dell’associazione. È ordinaria in tutti gli altri casi.

ART. 6 - Organo di amministrazione

  1. L’organo di amministrazione è il Consiglio direttivo.
  1. L’ingiustificata assenza di un consigliere a più di 3 (tre) riunioni consecutive comporta la sua immediata decadenza automatica dalla carica. Alla sostituzione di ciascun consigliere decaduto o dimissionario si provvede designando il primo dei non eletti o procedendo all’elezione dei membri mancanti nella prima Assemblea utile.

ART. 7 - Risorse

  1. L’associazione può assumere lavoratori dipendenti o avvalersi di prestazioni di lavoro autonomo o di altra natura, anche dei propri associati, nel rispetto della vigente normativa di settore.
  2. L’associazione si dota di apposito conto corrente stabilito dall’organo amministrativo e intestato all’associazione.

 

ART. 8 – Libri sociali obbligatori

  1. L’associazione tiene i libri sociali obbligatori costituiti da:
  • Libro dei Soci
  • Registro dei Volontari
  • Libro verbali Assemblea dei Soci
  • Libro verbali Consiglio Direttivo
  • Libro beni ammortizzabili
  • Libro inventari
  • Libro giornale ovvero Registro di cassa
  • Registro delle fatture attive e passive (nel caso previsto dalla legge)

 

ART. 9 – Elezioni e modalità di votazione

  1. Sino alla data in cui verranno indette le elezioni per la formazione del Consiglio Direttivo si considera rappresentativo quello attualmente operante.
  2. Sono elettori attivi tutti coloro che risultino iscritti nel libro soci alla data dell’avviso delle elezioni e in regola con il pagamento della quota associativa come indicato all’art.5 comma 3.
  3. Per l’elezione del Consiglio Direttivo si procederà nel modo seguente:
  1. Le operazioni di voto potranno essere espletate in occasione dell’assemblea annuale cadente nell’anno di fine mandato;
  2. Verrà presentato un elenco di candidati che intendono proporsi alla carica di consigliere;
  3. Dovrà essere espletata una adeguata pubblicità al fine di assicurare una corretta informazione ai soci;
  4. I soci che intendono proporsi alla carica di consigliere dovranno far pervenire la propria candidatura entro il termine stabilito di trenta giorni precedenti la data dell’assemblea;
  5. Non sono eleggibili alla carica di consigliere i titolari di cariche politiche
  6. Il consigliere in carica che intenda candidarsi a cariche politiche dovrà rassegnare le proprie dimissioni dal Direttivo e si impegna a non utilizzare l’associazione ai fini di propaganda elettorale;
  7. L’assemblea provvederà al voto in modo segreto, su una scheda all’uopo predisposta contenente l’elenco dei candidati in ordine alfabetico. In caso di assemblea in video conferenza potranno essere espletate votazioni on line, secondo le modalità decise in assemblea;
  8. Ogni elettore potrà esprimere sino ad un massimo di preferenze pari al numero dei consiglieri stabiliti dall’assemblea;
  9. Risulteranno eletti coloro che avranno ottenuto il maggior numero di preferenze, sino alla concorrenza del numero di consiglieri stabiliti dall’assemblea; In caso di parità viene eletto il candidato con l’anzianità di iscrizione all’Associazione maggiore, in caso di ulteriore parità viene eletto il candidato più giovane;
  10. In caso di dimissione di un consigliere eletto, subentra nella funzione il primo dei non eletti.

 

ART. 10 – Gruppo di Acquisto Solidale

  1. L’ Associazione, dall’anno 2021, integra tra le proprie attività quelle del Gruppo di Acquisto Solidale “GASPALLO”, operante a Rapallo dal 2012, di seguito denominato GAS, e ne assorbe il proprio regolamento.
  2. Le attività del GAS sono rappresentate all’interno dell’organo di amministrazione dell’Associazione da almeno 1 membro all’uopo incaricato.
  3. I principi guida che regolano la scelta degli acquisti consapevoli del GAS sono: qualità (prodotti genuini e rispetto nei confronti dell’ambiente), rispetto dei lavoratori e degli animali, vicinanza e/o filiera corta (favorire il km 0 e/o acquistare direttamente dai produttori), solidarietà (favorire i piccoli produttori senza rete di vendita), prodotti biologici anche non disponibili a KM0, adesione a progetti di distribuzione etica nazionali o internazionali.
  4. Tutti i soci possono aderire al GAS previa specifica richiesta da inviare all’indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. al fine dell’inserimento nella mailing list dedicata alle attività del GAS.
  5. La partecipazione al GAS deve essere attiva per cui si stabilisce che ogni aderente si debba impegnare a partecipare in prima persona alle attività del GAS affinché si realizzi la rotazione degli impegni come ad esempio: riunioni, gestione ordini, ritiro merci, ricerca produttori, organizzazione visite/gite presso i produttori, ecc.
  6. Per ogni ordine viene individuato un referente e almeno un collaboratore per lo smistamento che hanno il ruolo di gestire il rapporto fra il GAS ed il produttore e di mantenere vivo il progetto di collaborazione. Tale ruolo è su base volontaria, a rotazione, con una durata variabile a seconda che si riferisca ad un prodotto con ordini a cadenza settimanale, mensile o stagionale. È auspicabile che tale ruolo abbia una rotazione per favorire la partecipazione attiva di tutti i membri del GAS e la sua costanza nel tempo. Tutte le attività sono svolte a titolo di volontariato.
  7. Gli acquisti sono effettuati a norma di legge, in modalità collettiva, e sugli stessi non è applicato alcun ricarico.
  8. Il costo del trasporto di ogni singola consegna è addebitato in modo proporzionale alle singole ordinazioni.
  9. Il pagamento della merce avviene contestualmente al ritiro (o tramite bonifico bancario non appena comunicato l’importo da pagare).
  10. Le consegne sono effettuate in genere in date prefissate, secondo la calendarizzazione preventivamente concordata.
  11. A tutela di chi si incarica del ritiro della merce, colui che gestisce l’ordine deve concordare con il produttore il rilascio di un documento di trasporto alla consegna; in caso contrario la consegna deve essere effettuata dal produttore stesso, che se ne assumerà la responsabilità.
  12. I prodotti ordinati vanno ritirati nel giorno / ora indicati, chi non può essere presente alla consegna può delegare altra persona; In caso di mancato ritiro il referente ha la facoltà di decidere la destinazione della merce ad altri soci o ad enti benefici.
  13. Il referente dell’ordine a distribuzione avvenuta fornirà al tesoriere la lista dell’ordine effettuato con i relativi importi.
    Il referente deve inoltre far pervenire al tesoriere le relative fatture che provvederà a conservarle nell’apposito registro.
  14. È da escludersi qualunque tipo di responsabilità all’associazione che ospita nei propri locali le attività del GAS, alla stessa è previsto un rimborso forfettario sotto forma di oblazione che l’organo di amministrazione deciderà annualmente.
  15. È consentito che il GAS o gli aderenti, possano promuovere e/o aderire ad iniziative strettamente inerenti ai principi guida e che le informazioni siano scambiate via mail attraverso la mailing list interna del gruppo, utilizzata per lo svolgersi delle ordinazioni come ai punti precedenti.

ART. 11 - Disposizioni finali

  1. Per quanto non è previsto dal presente regolamento, si fa riferimento alla disciplina vigente in materia.
IN TE FASCE Associazione di Promozione Sociale e Culturale --- Codice Fiscale: 90071550108 --- Sede legale: Via A. Volta 31 Rapallo (GE) --- Sede operativa: Via Landea 7 Rapallo (GE) --- Tel: 333-8982934 --- mail: aps@intefasce.org --- PEC: aps@pec.intefasce.org --- www.facebook.com/InTeFasce