Statuto

ESTRATTO STATUTO
ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE "IN TE FASCE” 

ART. 1 - Denominazione e sede

  1. È costituito, ai sensi del D. Lgs. 117/2017, del codice civile e della normativa in materia, l’Ente del Terzo Settore denominato, “ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE IN TE FASCE, che assume la forma giuridica di associazione.
  2. In conseguenza dell’iscrizione nel Registro Unico Nazionale Terzo Settore, sezione associazioni di promozione sociale, istituito ai sensi del D. Lgs.117/2017, l’Ente, di seguito detto “associazione”, ha l’obbligo di inserire l’acronimo “APS” o la locuzione “Associazione di Promozione Sociale” nella denominazione sociale e di farne uso negli atti nella corrispondenza e nelle comunicazioni al pubblico.
  3. L’associazione ha sede legale nel comune di Rapallo. Il trasferimento della sede legale all’interno del medesimo Comune può essere deliberato dall’organo di amministrazione e non comporta modifica statutaria, ma l’obbligo di comunicazione agli uffici competenti.

ART. 2 - Finalità e Attività

  1. L’associazione si costituisce allo scopo di promuovere e diffondere la relazione sensibile e solidale tra gli esseri viventi e l’ambiente che li ospita: terra, acqua, aria, cibo, corpo, spirito, salute; riconoscendo che una corretta interrelazione di questi elementi rappresenta la chiave del benessere individuale e sociale dell’essere umano.
  2. L’associazione persegue, senza scopo di lucro, finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale mediante l’esercizio, in via esclusiva o principale, delle seguenti attività di interesse generale ex art. 5 del D. Lgs. 117/2017:
  • Educazione, istruzione e formazione professionale, ai sensi della legge 28 marzo 2003, n. 53, e successive modificazioni, nonché le attività culturali di interesse sociale con finalità educativa (comma 1 lett.c), quali in particolare:
    • Attività formative e informative finalizzate a perseguire lo scopo dell’associazione
    • Messa a disposizione della sede operativa come aula didattica all’aperto.
  • Interventi e servizi finalizzati alla salvaguardia e al miglioramento delle condizioni dell’ambiente e all’utilizzazione accorta e razionale delle risorse naturali, con esclusione dell’attività, esercitata abitualmente, di raccolta e riciclaggio dei rifiuti urbani, speciali e pericolosi, nonché alla tutela degli animali e prevenzione del randagismo, ai sensi della legge 14 agosto 1991, n. 281 (comma 1 lett.e), quali in particolare:
    • Buone pratiche volte alla protezione e alla gestione del territorio finalizzate al recupero di terreni in stato di abbandono, alla tutela del patrimonio paesaggistico, al rispetto della biodiversità, alla prevenzione del dissesto idrogeologico;
    • Censimento e gestione della “Banca della Terra” ai sensi dell’art.16 della Legge 28 luglio 2016, n.154, attraverso un inventario pubblico di terreni incolti o abbandonati, di proprietà pubblica o privata, resi disponibili dai proprietari per la temporanea assegnazione a soggetti che ne facciano richiesta, con lo scopo di rimetterli a coltura.
  • Interventi di tutela e valorizzazione del patrimonio culturale e del paesaggio, ai sensi del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, e successive modificazioni (comma 1 lett.f), quali in particolare:
    • Politiche volte alla salvaguardia del territorio riconosciuto quale componente essenziale del contesto di vita della popolazione, espressione del suo patrimonio culturale, naturale e paesaggistico, con particolare riguardo al paesaggio terrazzato dei muretti in pietra a secco.
  • Ricerca scientifica di particolare interesse sociale (comma 1 lett.h), quali in particolare:
    • Azioni di studio e ricerca sull’agricoltura locale al fine di recuperare tradizioni, metodi, sementi antiche, nonché affinare nuove tecniche di coltivazione in linea con le finalità sopra enunciate.
  • Organizzazione e gestione di attività culturali, artistiche o ricreative di interesse sociale, incluse attività, anche editoriali, di promozione e diffusione della cultura e della pratica del volontariato e delle attività di interesse generale di cui al presente articolo (comma 1 lett.i), quali in particolare:
    • Giornate divulgative sul tema del paesaggio terrazzato con particolare attenzione ai manufatti in pietra a secco;
    • Pittura artistica all’aria aperta “Plein Air;
    • Attività ludiche rivolte ai minori all’aria aperta “Plein Air”;
    • Redazione di pubblicazioni, edizioni multimediali, e altro materiale legato allo scopo dell'associazione, oltre a promuovere e pubblicizzare la propria attività e la propria immagine.
  • Organizzazione e gestione di attività turistiche di interesse sociale, culturale o religioso (comma 1 lett.k), quali in particolare:
    • Gestione tappe di percorsi turistici per illustrare le caratteristiche del paesaggio terrazzato;
    • Servizi turistici all’aria aperta “Plein Air” finalizzati a promuovere lo scopo dell’associazione.
  • Formazione extra-scolastica, finalizzata alla prevenzione della dispersione scolastica e al successo scolastico e formativo, alla prevenzione del bullismo e al contrasto della povertà educativa (comma 1 lett.l), quali in particolare:
    • Iniziative didattiche rivolte alle scuole, consapevoli che una corretta sensibilizzazione su argomenti ambientali, già in tenera età, favorisce la crescita del benessere individuale della persona.
  • Attività commerciali, produttive, di educazione e informazione, di promozione, di rappresentanza, di concessione in licenza di marchi di certificazione, svolte nell’ambito o a favore di filiere del commercio equo e solidale, da intendersi come un rapporto commerciale con un produttore operante in un’area economica svantaggiata situata, di norma, in un Paese in via di sviluppo, sulla base di un accordo di lunga durata finalizzato a promuovere l’accesso del produttore al mercato e che preveda il pagamento di un prezzo equo, misure di sviluppo in favore del produttore e l’obbligo del produttore di garantire condizioni di lavoro sicure, nel rispetto delle normative nazionali ed internazionali, in modo da permettere ai lavoratori di condurre un’esistenza libera e dignitosa, e di rispettare i diritti sindacali, nonché di impegnarsi per il contrasto del lavoro infantile (comma 1 lett.o), quali in particolare:
    • Attività di sostegno delle piccole aziende agricole o aziende di territori economicamente svantaggiati attraverso la filiera del commercio equo e solidale;
  • Servizi finalizzati all’inserimento o al reinserimento nel mercato del lavoro dei lavoratori e delle persone di cui all’articolo 2, comma 4, del decreto legislativo recante revisione della disciplina in materia di impresa sociale, di cui all’articolo 1, comma 2, lettera c), della legge 6 giugno 2016, n. 106 (comma 1 lett.p), quali in particolare:
    • Attività volte a valorizzare il potenziale di crescita e di occupazione lavorativa attraverso politiche che sostengono l'autonoma iniziativa dei cittadini che concorrono, anche in forma associata, a perseguire il bene comune, ad elevare i livelli di cittadinanza attiva, di coesione e protezione sociale, favorendo la partecipazione, l'inclusione e il pieno sviluppo della persona,
  • Agricoltura sociale, ai sensi dell’articolo 2 della legge 18 agosto 2015, n. 141, e successive modificazioni (comma 1 lett.s), quali in particolare:
    • Inserimento socio-lavorativo di lavoratori con disabilità e di lavoratori svantaggiati attraverso progetti agricoli di riabilitazione e sostegno sociale;
    • Prestazioni e attività sociali e di servizio per le comunità locali mediante l'utilizzazione delle risorse materiali e immateriali dell'agricoltura per promuovere, accompagnare e realizzare azioni volte allo sviluppo di abilità e di capacità, di inclusione sociale e lavorativa, di ricreazione e di servizi utili per la vita quotidiana;
    • Prestazioni e servizi che affiancano e supportano le terapie mediche, psicologiche e riabilitative finalizzate a migliorare le condizioni di salute e le funzioni sociali, emotive e cognitive dei soggetti interessati anche attraverso la coltivazione delle piante;
    • Progetti finalizzati all'educazione ambientale e alimentare, alla salvaguardia della biodiversità nonché alla diffusione della conoscenza del territorio agricolo terrazzato.
  • Beneficenza, sostegno a distanza, cessione gratuita di alimenti o prodotti di cui alla legge 19 agosto 2016, n. 166, e successive modificazioni, o erogazione di denaro, beni o servizi a sostegno di persone svantaggiate o di attività di interesse generale a norma del presente articolo (comma 1 lett.u), quali in particolare:
    • Attività di beneficenza; 
    • Distribuzione gratuita di beni essenziali per finalità solidaristiche e per la limitazione degli sprechi.
  • Promozione e tutela dei diritti umani, civili, sociali e politici, nonché dei diritti dei consumatori e degli utenti delle attività di interesse generale di cui al presente articolo, promozione delle pari opportunità e delle iniziative di aiuto reciproco, incluse le banche dei tempi di cui all’articolo 27 della legge 8 marzo 2000, n. 53, e i gruppi di acquisto solidale di cui all’articolo 1, comma 266, della legge 24 dicembre 2007, n. 244 (comma 1 lett.w), quali in particolare:
    • Promozione della “Banca del Tempo” attraverso iniziative rivolte alle persone che intendano scambiare parte del proprio tempo per impieghi di reciproca solidarietà e interesse, prestazioni di mutuo aiuto a favore di singoli cittadini o della comunità locale;
    • Attività del gruppo di acquisto solidale per l’acquisto collettivo di beni e distribuzione dei medesimi, senza applicazione di alcun ricarico, esclusivamente ai soci aderenti, con finalità etiche, di solidarietà sociale e di sostenibilità ambientale, in diretta attuazione degli scopi istituzionali e con esclusione di attività di somministrazione e di vendita.
  • Riqualificazione di beni pubblici inutilizzati o di beni confiscati alla criminalità organizzata (comma 1 lett.z), quali in particolare:
    • Riqualificazione di terreni ed immobili agricoli confiscati per le attività di cui al presente articolo.
  1. Le attività dell’associazione sono svolte in favore dei propri associati, di loro familiari o di terzi avvalendosi in modo prevalente dell’attività di volontariato dei propri associati e delle persone aderenti agli enti associati.
  2. Per il perseguimento dei propri scopi, l’associazione potrà inoltre aderire anche ad altri organismi di cui condivida finalità e metodi, nonché collaborare con enti pubblici e privati al fine del conseguimento delle finalità statutarie.

 

 

Lo stauto completo è a disposizione dei Soci.

 

 

Tags:
IN TE FASCE Associazione di Promozione Sociale e Culturale --- Codice Fiscale: 90071550108 --- Sede legale: Via A. Volta 31 Rapallo (GE) --- Sede operativa: Via Landea 7 Rapallo (GE) --- Tel: 333-8982934 --- mail: aps@intefasce.org --- PEC: aps@pec.intefasce.org --- www.facebook.com/InTeFasce